Back to the index page  
  FAQ   Cerca   Lista utenti   Gruppi   Registrati   Profilo   Messaggi privati   Log in 
Il fisco ha fatto chiarezza sul forex
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Aspetti Fiscali, Legali e Normativi del Forex Precedente :: Successivo  
Ads
 Inviato: Dom Lug 23, 2017 4:56 am  
Messaggio
  Ads




 MessaggioInviato: Ven Mar 02, 2012 7:08 pm Rispondi citando  
Messaggio
  Andromeda
New Entry
New Entry

Registrato: 28/02/12 13:14
Messaggi: 2

Gianfranco ha scritto:
Andromeda ha scritto:
Salve,

Io trado futures sul CME con un broker americano
Mediamente compro e vendo 8/10 volte al giorno con più contratti, ovviamente a leva

Come mi devo comportare con il fisco, soprattutto riguardo alle migliaia di operazioni effettuate nel corso dell'anno

Grazie

P.s.: il mio conto è di gran lunga superiore a 10.000 Euro
Sono passato solo da quest'anno al broker USA, per via delle commissioni notevolmente più convenienti rispetto a qualsiasi banca di TOL italiana




poi nel quadro RW,

vanno indicati tutti i movimenti sia in entrata che in uscita,

oltre il saldo al 31/12


su cui si dovrebbe pagare l'imposta di bollo l'imposta di bollo per il 2012 è pari all'1% del saldo, con un minimo di 34,20 euro ed un massimo di 1.200, dal 2013 pari all'1,5%, con il minimo e senza il massimo



Scusa,

ma non mi è ben chiaro cosa inserire nel quadro RW

Leggo la circolare 45/E del 13/9/2010

3. TRASFERIMENTI
Come noto l’obbligo di compilazione del modulo RW riguarda, oltre che le consistenze degli investimenti e le attività detenute all’estero al termine del periodo d’imposta, anche i trasferimenti da, verso e sull’estero che nel corso del periodo d’imposta hanno interessato i suddetti investimenti ed attività, sempreché l’ammontare complessivo dei movimenti effettuati nel corso del medesimo periodo,computato tenendo conto anche dei disinvestimenti, sia stato superiore a euro 10.000.
Quest’obbligo, da adempiere mediante la Sezione III del modulo RW, sussiste anche se al termine del periodo d’imposta i soggetti interessati non detengono investimenti all’estero né attività estere di natura finanziaria, in quanto a tale data è intervenuto il disinvestimento o l’estinzione dei rapporti finanziari, e qualunque sia la modalità con cui sono stati effettuati i trasferimenti (attraverso intermediari residenti, attraverso intermediari non residenti o in forma diretta tramite trasporto al seguito). Tale obbligo sussiste, quindi, anche nell’ipotesi in cui i trasferimenti siano oggetto di rilevazione da parte degli intermediari secondo le disposizioni contenute nell’articolo 1 del decreto legge n. 167 del 1990.
Sono in ogni caso esclusi dagli obblighi di monitoraggio i movimenti che nel corso dell’anno non hanno superato complessivamente l’importo di euro 10.000, tenendo conto ai fini del predetto limite anche di eventuali disinvestimenti.
Occorre specificare che in tale ultima evenienza il flusso va considerato in valore assoluto. Pertanto, con riferimento ad un contribuente che detiene un conto corrente all’estero ed ha effettuato un disinvestimento pari ad esempio a 6.000 euro ed un investimento di 5.000 euro, l’ammontare complessivo dei movimenti da segnalare è pari a 11.000 euro.

Io che compro e vendo (quindi investo e disinvesto) in un anno, migliaia di contratti del valore nominale di olte 60.000 dollari ciascuno cosa avrei movimentato?
Qui sembrano chiedere la somma totale di tutti gli aquisti e di tutte le vendite di futures che ho effettuato nell'anno
Capirai... sarebbero miliardi di dollari

Nella sezione II colonna 3, devi evidenziare l’importo degli investimenti ed attività, indicando il controvalore in euro....

Secondo te nel mio caso cosa devo indicare nella famigerata sezione II colonna 3??
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Sab Mar 03, 2012 12:19 am Rispondi citando  
Messaggio
  Gianfranco
Trader Amatore
Trader Amatore

Registrato: 24/02/11 13:59
Messaggi: 250
Residenza: BN

Andromeda ha scritto:

Io che compro e vendo (quindi investo e disinvesto) in un anno, migliaia di contratti del valore nominale di olte 60.000 dollari ciascuno cosa avrei movimentato?
Qui sembrano chiedere la somma totale di tutti gli aquisti e di tutte le vendite di futures che ho effettuato nell'anno
Capirai... sarebbero miliardi di dollari

Nella sezione II colonna 3, devi evidenziare l’importo degli investimenti ed attività, indicando il controvalore in euro....

Secondo te nel mio caso cosa devo indicare nella famigerata sezione II colonna 3??


Nella sezione III del quadro RW indichi solo i trasferimenti dall'Italia verso gli USA e dagli USA verso l'Italia, oltre tutte le altre informazioni richieste, quindi non le operazioni

Nella sezione II indichi la somma disponibile sul conto estero al 31/12, oltre il valore della somma utilizzata per il margine delle eventuali operazioni in corso, senzacosiderare la perdita o profitto potenziale

_________________
analizza il grafico, pianifica entrata e uscita, ED ASPETTA !!! - imparare ad aspettare è il 90% del lavoro di un trader:
"Me l’hanno raccontato e ho dimenticato,
l’ho visto e ho capito,
l’ho fatto e ho imparato.”
Confucio
Ci provo:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
 MessaggioInviato: Mar Mar 27, 2012 12:36 am Rispondi citando  
Messaggio
  gilby
New Entry
New Entry

Registrato: 31/01/12 00:32
Messaggi: 8

Gianfranco ha scritto:
Andromeda ha scritto:

Io che compro e vendo (quindi investo e disinvesto) in un anno, migliaia di contratti del valore nominale di olte 60.000 dollari ciascuno cosa avrei movimentato?
Qui sembrano chiedere la somma totale di tutti gli aquisti e di tutte le vendite di futures che ho effettuato nell'anno
Capirai... sarebbero miliardi di dollari

Nella sezione II colonna 3, devi evidenziare l’importo degli investimenti ed attività, indicando il controvalore in euro....

Secondo te nel mio caso cosa devo indicare nella famigerata sezione II colonna 3??


Nella sezione III del quadro RW indichi solo i trasferimenti dall'Italia verso gli USA e dagli USA verso l'Italia, oltre tutte le altre informazioni richieste, quindi non le operazioni

Nella sezione II indichi la somma disponibile sul conto estero al 31/12, oltre il valore della somma utilizzata per il margine delle eventuali operazioni in corso, senzacosiderare la perdita o profitto potenziale



ciao Gianfranco (nostro commercialista honoris causa)
vorrei chiederti un ulteriore chiarimento sul Modulo RW (c'è scritto che è un modulo, non un quadro)

1) alla Sezione II perchè dici che bisogna indicare il saldo del conto estero al 31/12 + la somma utilizzata per il margine delle operazioni in corso?


2) se nel corso del 2012 prelevo (disinvesto) dal conto estero SOLAMENTE una somma inferiore ai 10000 euro, la devo indicare nella
Sezione III?

Te lo dico perchè ho il seguente dubbio:
se non indico (nella Sezione III) nessuna movimentazione annuale inferiore ai 10.000 euro, l'agenzia delle entrate come fa a ricostruire i profitti che ho prelevato piu' volte dall'estero nel corso dei vari anni?
Si basa solo sul saldo del conto della sezione II ?
Si basa solo sul documento bancario di entrata del denaro in Italia ?

ciao.

_________________
gilby
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Mar Mar 27, 2012 8:31 pm Rispondi citando  
Messaggio
  Gianfranco
Trader Amatore
Trader Amatore

Registrato: 24/02/11 13:59
Messaggi: 250
Residenza: BN

gilby ha scritto:
Gianfranco ha scritto:
Andromeda ha scritto:

Io che compro e vendo (quindi investo e disinvesto) in un anno, migliaia di contratti del valore nominale di olte 60.000 dollari ciascuno cosa avrei movimentato?
Qui sembrano chiedere la somma totale di tutti gli aquisti e di tutte le vendite di futures che ho effettuato nell'anno
Capirai... sarebbero miliardi di dollari

Nella sezione II colonna 3, devi evidenziare l’importo degli investimenti ed attività, indicando il controvalore in euro....

Secondo te nel mio caso cosa devo indicare nella famigerata sezione II colonna 3??


Nella sezione III del quadro RW indichi solo i trasferimenti dall'Italia verso gli USA e dagli USA verso l'Italia, oltre tutte le altre informazioni richieste, quindi non le operazioni

Nella sezione II indichi la somma disponibile sul conto estero al 31/12, oltre il valore della somma utilizzata per il margine delle eventuali operazioni in corso, senzacosiderare la perdita o profitto potenziale



ciao Gianfranco (nostro commercialista honoris causa)
vorrei chiederti un ulteriore chiarimento sul Modulo RW (c'è scritto che è un modulo, non un quadro)

1) alla Sezione II perchè dici che bisogna indicare il saldo del conto estero al 31/12 + la somma utilizzata per il margine delle operazioni in corso?


2) se nel corso del 2012 prelevo (disinvesto) dal conto estero SOLAMENTE una somma inferiore ai 10000 euro, la devo indicare nella
Sezione III?

Te lo dico perchè ho il seguente dubbio:
se non indico (nella Sezione III) nessuna movimentazione annuale inferiore ai 10.000 euro, l'agenzia delle entrate come fa a ricostruire i profitti che ho prelevato piu' volte dall'estero nel corso dei vari anni?
Si basa solo sul saldo del conto della sezione II ?
Si basa solo sul documento bancario di entrata del denaro in Italia ?

ciao.


Non mi fate passare per il fiscalista dei trader, perchè come ho scritto, non ho mai compilato un unico con profitti del forex, né mio, né di clienti Crying or Very sad

comunque,

modulo o quadro non ha importanza, io sono abituato a chiamarli quadri,

1) alla sezione II dell'RW parlo di saldo + margine utilizzato, intendendo per tale tutta la liquidità del conto impegnata e non impegnata, in genere il saldo del conto è al netto del margine impegnato, perchè ti indica la somma disponibile per il prelevamento, quindi se il saldo già include il margine utilizzato nell'operazione in corso al 31/12 non va sommato,

2) se nel 2011 hai prelevato meno di 10.000 non devi indicare nulla, a meno che non ai fatto versamenti che insieme ai prelevamenti ti fanno superare i 10.000,

il fisco può determinare le plusvalenze incrociando i saldi (sez. II dell'RW) e le movimentazioni sui c/c italiani e sugli estratti delle carte di credito, in ogni caso non è semplice per il fisco ricostruire tutti i profitti,

per questo io avevo introdotto il concetto di spesometro, attraverso il quale ti possono beccare indirettamente: se loro ti provano che hai speso e ti vogliono accertare dove hai preso i soldi,

se li hai tassati nell'RT e prelevati regolarmente attraverso i conti correnti italiani allora hai le prove per evitare l'accertamento

_________________
analizza il grafico, pianifica entrata e uscita, ED ASPETTA !!! - imparare ad aspettare è il 90% del lavoro di un trader:
"Me l’hanno raccontato e ho dimenticato,
l’ho visto e ho capito,
l’ho fatto e ho imparato.”
Confucio
Ci provo:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
presentazione
 MessaggioInviato: Mar Apr 17, 2012 7:07 pm Rispondi citando  
Messaggio
  rwdoppio
New Entry
New Entry

Registrato: 12/03/12 21:39
Messaggi: 1

Ciao a tutti

Mi sono iscritto da poco a questo forum.

Ho letto le discussioni presenti su quest'area del sito e le ho trovate molto interessanti, in particolare, quelle sulle comunicazione da effettuare in sede di dichiarazione dei redditi sul quadro RW (come si può evincere dal mio nickname Very Happy ).

per quanto riguarda l'attività di trading, sto cercando di farla diventare, da hobby/passione, un vero e proprio lavoro.

Attualmente l'attività di trading si focalizza principalmente sul mercato forex
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Lun Apr 23, 2012 12:52 pm Rispondi citando  
Messaggio
  dfumagalli
Trader professionista
Trader professionista

Registrato: 28/05/09 10:55
Messaggi: 984

Ho alcune domande.

Ho due brokers, uno dei quali (negli USA) ha solo più 50 euro, il resto lo ho prelevato 2-3 anni fa.

Come mi devo comportare? La tassa di 34 euro è da pagarsi solo una volta, o 34 euro per broker?

Inoltre io avevo depositato una somma < 10000 euro su un broker estero anni ed anni fa, quando in Italia i legislatori il Forex manco sapevano cosa fosse. Cosa dovrei fare? Io posso denunciare che ho versato su quel conto alcuni soldi l'anno scorso ma devo fare qualcosa per dimostrare che il primo versamento stava la senza fare nulla (credo una perdita tipo 100 euro in totale).

Che macello all'italiana. Ho visto i moduli americani delle tasse ed erano alcune crocette con 2 righe di spiegazione e stavano in un foglio di quadernino delle elementari...

_________________
Membro a vita del gruppo privato di FXGroup.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Lun Apr 23, 2012 8:55 pm Rispondi citando  
Messaggio
  giovi12
New Entry
New Entry

Registrato: 22/04/12 13:36
Messaggi: 1

Buon giorno a tutti vorrei fare una domanda, in particolare a Gianfranco, che è il più esperto:

Gli Etf esteri non armonizzati in caso di plusvalenze vanno tassate prima dalla banca con il 20% e poi in dichiarazione dei redditi con aliquota irpef, ma di quanto? nel caso di reddito da lavoro di 25.000 euro lordi e per esempio 10.000 euro di plusvalenze?

Se faccio trading con broker estero europeo,con futures e cfd
le plusvalenze vanno tassate del 20% e basta o poi ancora con aliquota marginale irpef?

Infine se no chiedo troppo nei due casi è possibile compensare minusvalenze maturate su conto di banca italiana con derivati ed etc armonizzati?

Grazie Smile
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Gio Mag 24, 2012 4:58 pm Rispondi citando  
Messaggio
  fabryroma82
New Entry
New Entry

Registrato: 24/05/12 16:48
Messaggi: 1

Interessantissimo e utilissimo questo thread!!! Grazie!
Vorrei porre una domanda credo utile anche per altri.
Io opero con un broker inglese su opzioni e cfd e ho un saldo sul conto che varia dai 200 ai 1000 euro giornalieri.. Ci sono giorni anche in cui il saldo è pari a zero perche' prelevo il denaro e lo metto sul mio conto italiano. Il broker è IgMarkets e so' che ha come conto di appoggio in cui faccio il bonifico un c/c italiano...
IN tutto risultano 13.603 Euro versati in piu' volte... Perche' io verso, faccio operazioni e poi a fine giornata prelevo... E poi 10.307,05 in uscita.
La minusvalenza è di 3.307,27
Cosa devo dichiarare nell'Unico? Devo dichiarare anche i spostamenti di denaro anche se io faccio bonifici a tutti gli effetti a un CONTO ITALIANO UNICREDIT? Oppure devo dichiarare solo la minusvalenza nell'altro quadro? E poi vanno pagati anche i bolli di custodia titoli oppure no? 34,20 per intenderci...
Grazie davvero!
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Gio Mag 31, 2012 6:54 pm Rispondi citando  
Messaggio
  skanna
Studente
Studente

Registrato: 30/08/10 12:27
Messaggi: 17

Salve avrei bisogno del vostro aiuto
Sono uno Studente Non lavoratore ma che opera in forex con Activ trades
Ho ricevuto da pochi giorni una mail Certificata per conto di Activ Trades con scritto

"Gentile Cliente,

In allegato Le inviamo la certificazione delle plusvalenze/minusvalenze realizzate ai sensi dell'art. 5 D.Lgs.461/1997, documento a Lei necessario per
adempiere ai Suoi obblighi dichiarativi nei confronti del fisco, relativi all'anno 2011
."

L'allegato è un Documento (pdf) con scritto all'interno :

"Come dispone l’art. 5 D.Lgs.461/1997 la sottoscritta ActivTrades PLC. qui di seguito attesta che nel corso del periodo di imposta 2011
Il signor (...)
Ha accumulato nel corso dell’anno 2011 sui seguenti conti i seguenti importi:
Conto-----------Importo
2xxxx-----------108.30 EUR

Le suddette plusvalenze, unite ad altre eventuali plusvalenze di medesima natura, devono essere assoggettate ad imposta sostitutiva ai sensi
dell’art. 5 D.Lgs. 461/97.
La presente copia viene rilasciata in un unico originale per adempiere agli usi consentiti dalla legge
ActivTrades Plc.
ActivTrades Plc.
1 Thomas More Square, London E1W 1YW, United Kingdom
Via Borgonuovo, 14/16, 20121 Milano, Italia
Certificazione ai sensi dell’art. 5 D.Lgs. 461/1997
"

Ora visto che non mi è mai capitato di pagare tasse volevo sapere che dovrei fare a riguardo ad es. che modulo devo riempire dell'agenzia delle entrate ? Consigli pratici per orientarmi un poco .

Per il 2012 ho accettato il servizio di Sostituto di imposta di ActivTrades quindi suppongo che mail del genere non mi dovrebbero piu' arrivare o no? )
Grazie
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Mar Giu 05, 2012 1:35 am Rispondi citando  
Messaggio
  gilby
New Entry
New Entry

Registrato: 31/01/12 00:32
Messaggi: 8

fabryroma82 ha scritto:
Interessantissimo e utilissimo questo thread!!! Grazie!
Vorrei porre una domanda credo utile anche per altri.
Io opero con un broker inglese su opzioni e cfd e ho un saldo sul conto che varia dai 200 ai 1000 euro giornalieri.. Ci sono giorni anche in cui il saldo è pari a zero perche' prelevo il denaro e lo metto sul mio conto italiano. Il broker è IgMarkets e so' che ha come conto di appoggio in cui faccio il bonifico un c/c italiano...
IN tutto risultano 13.603 Euro versati in piu' volte... Perche' io verso, faccio operazioni e poi a fine giornata prelevo... E poi 10.307,05 in uscita.
La minusvalenza è di 3.307,27
Cosa devo dichiarare nell'Unico? Devo dichiarare anche i spostamenti di denaro anche se io faccio bonifici a tutti gli effetti a un CONTO ITALIANO UNICREDIT? Oppure devo dichiarare solo la minusvalenza nell'altro quadro? E poi vanno pagati anche i bolli di custodia titoli oppure no? 34,20 per intenderci...
Grazie davvero!


caro fabryroma82
per quanto riguarda l'aspetto fiscale, devi farti dare dal tuo broker il saldo movimenti totale dell'anno precedente e compilare il quadro RT del modello Unico : in caso di plusvalenza mettila nel rigo RT10.
Ricordati anche di compilare il quadro RW , se i tuoi movimenti dall'estero all'italia e viceversa, superano complessivamente i 10000 euro.

_________________
gilby
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Mar Giu 05, 2012 1:39 am Rispondi citando  
Messaggio
  gilby
New Entry
New Entry

Registrato: 31/01/12 00:32
Messaggi: 8

skanna ha scritto:
Salve avrei bisogno del vostro aiuto
Sono uno Studente Non lavoratore ma che opera in forex con Activ trades
Ho ricevuto da pochi giorni una mail Certificata per conto di Activ Trades con scritto

"Gentile Cliente,

In allegato Le inviamo la certificazione delle plusvalenze/minusvalenze realizzate ai sensi dell'art. 5 D.Lgs.461/1997, documento a Lei necessario per
adempiere ai Suoi obblighi dichiarativi nei confronti del fisco, relativi all'anno 2011
."

L'allegato è un Documento (pdf) con scritto all'interno :

"Come dispone l’art. 5 D.Lgs.461/1997 la sottoscritta ActivTrades PLC. qui di seguito attesta che nel corso del periodo di imposta 2011
Il signor (...)
Ha accumulato nel corso dell’anno 2011 sui seguenti conti i seguenti importi:
Conto-----------Importo
2xxxx-----------108.30 EUR

Le suddette plusvalenze, unite ad altre eventuali plusvalenze di medesima natura, devono essere assoggettate ad imposta sostitutiva ai sensi
dell’art. 5 D.Lgs. 461/97.
La presente copia viene rilasciata in un unico originale per adempiere agli usi consentiti dalla legge
ActivTrades Plc.
ActivTrades Plc.
1 Thomas More Square, London E1W 1YW, United Kingdom
Via Borgonuovo, 14/16, 20121 Milano, Italia
Certificazione ai sensi dell’art. 5 D.Lgs. 461/1997
"

Ora visto che non mi è mai capitato di pagare tasse volevo sapere che dovrei fare a riguardo ad es. che modulo devo riempire dell'agenzia delle entrate ? Consigli pratici per orientarmi un poco .

Per il 2012 ho accettato il servizio di Sostituto di imposta di ActivTrades quindi suppongo che mail del genere non mi dovrebbero piu' arrivare o no? )
Grazie


caro skanna,
se sei studente e i tuoi redditi non superano (mi sembra) gli 8400 euro circa, non devi fare la dichiarazione dei redditi.

_________________
gilby
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Mar Giu 05, 2012 1:43 am Rispondi citando  
Messaggio
  gilby
New Entry
New Entry

Registrato: 31/01/12 00:32
Messaggi: 8

Gianfranco ha scritto:
gilby ha scritto:
Gianfranco ha scritto:
Andromeda ha scritto:

Io che compro e vendo (quindi investo e disinvesto) in un anno, migliaia di contratti del valore nominale di olte 60.000 dollari ciascuno cosa avrei movimentato?
Qui sembrano chiedere la somma totale di tutti gli aquisti e di tutte le vendite di futures che ho effettuato nell'anno
Capirai... sarebbero miliardi di dollari

Nella sezione II colonna 3, devi evidenziare l’importo degli investimenti ed attività, indicando il controvalore in euro....

Secondo te nel mio caso cosa devo indicare nella famigerata sezione II colonna 3??


Nella sezione III del quadro RW indichi solo i trasferimenti dall'Italia verso gli USA e dagli USA verso l'Italia, oltre tutte le altre informazioni richieste, quindi non le operazioni

Nella sezione II indichi la somma disponibile sul conto estero al 31/12, oltre il valore della somma utilizzata per il margine delle eventuali operazioni in corso, senzacosiderare la perdita o profitto potenziale



ciao Gianfranco (nostro commercialista honoris causa)
vorrei chiederti un ulteriore chiarimento sul Modulo RW (c'è scritto che è un modulo, non un quadro)

1) alla Sezione II perchè dici che bisogna indicare il saldo del conto estero al 31/12 + la somma utilizzata per il margine delle operazioni in corso?


2) se nel corso del 2012 prelevo (disinvesto) dal conto estero SOLAMENTE una somma inferiore ai 10000 euro, la devo indicare nella
Sezione III?

Te lo dico perchè ho il seguente dubbio:
se non indico (nella Sezione III) nessuna movimentazione annuale inferiore ai 10.000 euro, l'agenzia delle entrate come fa a ricostruire i profitti che ho prelevato piu' volte dall'estero nel corso dei vari anni?
Si basa solo sul saldo del conto della sezione II ?
Si basa solo sul documento bancario di entrata del denaro in Italia ?

ciao.


Non mi fate passare per il fiscalista dei trader, perchè come ho scritto, non ho mai compilato un unico con profitti del forex, né mio, né di clienti :cry:

comunque,

modulo o quadro non ha importanza, io sono abituato a chiamarli quadri,

1) alla sezione II dell'RW parlo di saldo + margine utilizzato, intendendo per tale tutta la liquidità del conto impegnata e non impegnata, in genere il saldo del conto è al netto del margine impegnato, perchè ti indica la somma disponibile per il prelevamento, quindi se il saldo già include il margine utilizzato nell'operazione in corso al 31/12 non va sommato,

2) se nel 2011 hai prelevato meno di 10.000 non devi indicare nulla, a meno che non ai fatto versamenti che insieme ai prelevamenti ti fanno superare i 10.000,

il fisco può determinare le plusvalenze incrociando i saldi (sez. II dell'RW) e le movimentazioni sui c/c italiani e sugli estratti delle carte di credito, in ogni caso non è semplice per il fisco ricostruire tutti i profitti,

per questo io avevo introdotto il concetto di spesometro, attraverso il quale ti possono beccare indirettamente: se loro ti provano che hai speso e ti vogliono accertare dove hai preso i soldi,

se li hai tassati nell'RT e prelevati regolarmente attraverso i conti correnti italiani allora hai le prove per evitare l'accertamento


Gianfranco,
sai quale codice si deve usare nel modello F24 per il versamento delle plusvalenze relative alla compravendita delle valute ?
Va bene il codice 1100?
grazie

_________________
gilby
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Dom Giu 10, 2012 11:28 am Rispondi citando  
Messaggio
  LaSfigaNera
New Entry
New Entry

Registrato: 10/06/12 10:57
Messaggi: 2

Salve a tutti,
mi sono appena registrato. Faccio i complimenti a tutti, specialmente a Gianfranco per la competenza e la pazienza.

Verso la fine dello scorso anno, ho aperto un conto con Activ per operare sui futures. Alla fine dell'anno ho prodotto una minusvalenza di 1 euro ...

Mi trovo un commercialista che poco conosce di queste cose, e quindi visto che alla fine le responsabilità e gli eventuali fastidi ricadono su di me, cerco di documentarmi il più possibile.

Premetto che il conto all'estero è COINTESTATO con mia moglie, e da qui nasce qualche dubbio. Ho così pensato di strutturare i quadri:

1) RW sez II ==> codice stato "031", codice operazione "1", importo "saldo al 31/12" ... uguale compilazione per me e mia moglie

2) RW sez III ==> bonifico verso l'estero compilato nello stesso modo per me e mia moglie, con codice stato "031", tipo trasferimento "2", codice operazione "1", codice ABI/CAB/SWIFT/NUMERO DI CONTO CORRENTE pari al "conto in Italia", e l'importo del bonifico (superiore a 10000)

3) RT sez II ==> RT10 ho inserito il risultato finale delle operazioni in gain , RT11 ho inserito il totale delle sole commissioni (se le operaz sono state chiuse in gain, nel mio caso 2795 euro) oppure commissioni + risultato finale delle operazioni in loss). Nel mio caso, RT10 euro 2795, RT11 euro 2796 ... DOMANDA: il conto è cointestato, e quindi queste somme vanno divise per due, altrimenti avremmo 2 dichiarazioni con un totale di 2 euro di minusvalenze: ma dividendo per due, e per effetto degli arrotondamenti, alla fine in RT12 (colonna 1, e colonna 3), spunta saldo zero ... va bene lo stesso, anche se altera la realtà delle cose? mi pongo questo quesito, perchè risultato analogo si avrebbe nel caso in cui avrei prodotto una plusvalenza di 1 euro (e a causa dell'arrrotondamento, risulterebbe RT12 uguale a 0, producendo una possibile forma di evasione fiscale, seppur di pochi centesimi) ...

4) RM [CENSORED] XVI, per il pagamento della patrimoniale dello 0.10%, in vigore sui rapporti all'estero dall'anno 2011, invece che dal 2012 come in Italia. DOMANDA: secondo voi, è possibile comunque per mia moglie produrre il modello 730, effettuando poi un'integrazione con la presentazione del modello unico? anche per i lpagamento di questa patrimoniale, che andrebbe versata entro il termine del versamento a saldo delle imposte sui redditi?

Ho scritto tanto, anche per una cosa veramente semplice, ma in Italia siamo bravissimi a rendere complesse le cose più facili Rolling Eyes

Apprezzerò ogni intervento, e vi ringrazio
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Dom Giu 17, 2012 6:04 pm Rispondi citando  
Messaggio
  knocker
Trader professionista
Trader professionista

Registrato: 30/11/09 10:47
Messaggi: 653

Domanda: ma quanto si versa e si preleva con una moneta elettronica (per esempio moneybookers) oppure tramite carta di credito, come ci si deve comportare con il quadro RW che indica i trasferimenti?

_________________
knocker
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Dom Giu 17, 2012 7:59 pm Rispondi citando  
Messaggio
  LVCA
Professore
Professore

Registrato: 11/12/11 09:16
Messaggi: 1579

conviene andar via dall' italia , tornare magari fra qualche anno dopo che sarà saltato tutto

stare adesso in italia significa lottare contro i mulini a vento

chi può capire ha capito
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Aspetti Fiscali, Legali e Normativi del Forex

Pagina 4 di 6
Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Mostra prima i messaggi di:

  

Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

CI SIAMO TRASFERITI QUI: http://forum.forexup.biz





Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group phpbb.it
Macinscott 2 by Scott Stubblefield


Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 0.178