Back to the index page  
  FAQ   Cerca   Lista utenti   Gruppi   Registrati   Profilo   Messaggi privati   Log in 
bilancio psicologico

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Fate il vostro bilancio Precedente :: Successivo  
Ads
 Inviato: Sab Nov 18, 2017 3:14 pm  
Messaggio
  Ads




bilancio psicologico
 MessaggioInviato: Mar Set 10, 2013 2:11 pm Rispondi citando  
Messaggio
  memphisone
Trader professionista
Trader professionista

Registrato: 05/12/09 00:27
Messaggi: 677

Lavoro rivisto sullo studio del libro di Mark Douglas.
Questa è una sintesi fondamentale che ho fatto con l'obiettivo di rendere attiva la lettura, nel senso che leggendolo si individui tutto quello che serve per acquisire una mentalità da trader.
Questo ovviamente con relativi esercizi che andrò a spiegare.

Mi piacerebbe confrontarmi con i più esperti e vedere se ne può uscire qualcosa di veramente ottimo.
Pubblicherò a più puntate.


Andiamo avanti.

COME ACQUISIRE UNA MENTALITA' DA TRADER

Obiettivo del testo: ottenere profitti con regolarità

Che cosa determina la ridotta percentuale di trader regolarmente vincenti?

Chi vince con continuità ha un modo di pensare diverso da ogni altro. Nessun miracolo, si tratta di avere un atteggiamento mentale fatto di convinzioni e credenze che portano la mente ad individuare continuamente le opportunità di profitto date dal mercato.

Un trader professionista nutre molta fiducia nelle sue trade e si sente in grado di agire senza esitazione. Non teme il comportamento del mercato. Impara a focalizzarsi sull'informazione che possa consentirgli di individuare le opportunità di profitto piuttosto che sulle informazioni che altro non servono a creare paure.

Cosa bisogna imparare?

1. Per fare soldi non è necessario sapere cosa accadrà
2. tutto può succedere
3. ogni momento è unico, vale a dire che ciascun margine o esito è realmente un'esperienza unica. Il trade o funziona oppure no

Questo fa si che si creai una maniera metodica e non casuale di che cosa funziona e che cosa no. Si costruisce fiducia in se stessi che consentirà di agire in un ambiente illimitato.

Che cosa è un gap psicologico?

La differenza tra il predire qualcosa che accadrà nel mercato (e pensare a quanto avresti potuto guadagnare) e l'effettivo entrare e uscire da una trade.

L'intelligenza e saper analizzare il mercato non sono il fattore discriminante tra vincitori continuativi da chiunque altro.

Pensare diversamente al trading, è questa la differenza. E la differenza la fanno le convinzioni.
Le convinzioni sono una cosa “strana”. Possono farti indossare una bomba e andare ad ammazzare migliaia di persone in nome di “dio”.

Quindi la domanda è: di cosa sei convinto nella tua vita?

Se non sei soddisfatto di dove sei adesso, sappi che è stato il tuo modo di pensare, le tue convinzioni e ciò in cui credi che ti hanno portato proprio dove sei.

Ritorniamo al trading.

Che cosa c'è diverso nel modo di pensare dei trader migliori rispetto a quelli che ancora si cimentano nella ricerca del sacro graal?

I professionisti hanno raggiunto una mentalità (e questo implica che puoi farlo anche tu), una sequenza di modi di pensare che consente loro di restare con facilità concentrati e fiduciosi in se stessi in qualsiasi circostanza. Riconoscono con semplicità e senza paura ogni opportunità di guadagno data dal mercato.

La parola chiave è: l'atteggiamento mentale determina la continuità dei risultati.

Il professionista sa che il trading è rischioso, che non ha mai la garanzia del successo e che le possibilità di sbagliarsi e di perdere soldi è sempre dietro l'angolo ( e non per questo si fa immobilizzare dalla paura).

Ora, la differenza tra il sapere che c'è un rischio e assumersi la responsabilità di tale rischio è immensa.

Il trading è probabilità e quindi implica l'incertezza. Se proprio vuoi una certezza, è quella di essere assolutamente certo che la certezza non esiste.

Il professionista si assume il rischio, ha imparato ad accettarlo (e questo implica che puoi farlo anche tu) e soprattutto a comprenderlo: dal suddetto rischio scaturiscono infinite possibilità di guadagno.

Il professionista entra in una trade pianificata senza esitazione e conflitto. Se commette un errore lo ammette senza scuse. Esce dalla trade in perdita tranquillo e sereno sapendo d'aver rispettato il piano.
In sintesi come già detto, il trader professionista resta sereno e concentrato con salda fiducia in se stesso anche le situazioni avverse.

Egli è sempre se stesso, indipendentemente dal trading o ciò che accade intorno.

Come puoi restare disciplinato, concentrato, fiducioso in condizioni di incertezza? Pensando e avendo un atteggiamento mentale da trader.

Se sei uno di quelli che pensano che il mercato è “da battere” o è il mostro mangia tuoi soldi, allora non ha capito niente.

Il mercato è neutrale. Genera semplicemente informazioni come a te e al resto dei trader sparsi nel mondo. Il mercato non ha potere sul tuo modo id percepire il trading.

Il trader professionista non ha paura perchè ha maturato l'atteggiamento mentale nell'entrare e uscire da una trade basandosi semplicemente sulle informazioni che il mercato adesso sta generando.

La quasi totalità degli errori nel trading deriva dal tuo atteggiamento verso il trovarti in errore, il perdere denaro, il perdere le occasioni.

Bisogna cambiare gli schemi di pensiero e per farlo bisogna individuare le convinzioni e modificarle se necessario.

Non ti focalizzare solo sulla tecnica, quella è una minima parte del necessario per diventare profittevoli a lungo termine. Non sperare mai di poter anticipare il mercato.
Accetta invece la possibilità di un esito incerto.

Puoi scegliere di avere fiducia in te stesso sapendo di essere in un contesto di esiti incerti.

Considera l'esistenza di altre possibilità che potresti aver ignorato e questo renderà il processo di apprendimento molto più rapido e facile.

La domanda è: quante nuove possibilità puoi avere adesso?

Per quale ragione stai facendo trading? (prenditi il tempo di rispondere con sincerità a questa domanda)

SECONDA PARTE

Creiamo una struttura interna che ti dia equilibrio tra la libertà di fare tutto e la possibilità esistente di sperimentare danni finanziari e psicologici che possono direttamente discendere da tale libertà.

È molto importante che tu faccia un inventario di te stesso e soprattutto del perchè stai facendo trading e quali sono le convinzioni che tu hai su tale attività di business. Nel momento in cui le tue convinzioni interne vengono in contrasto con la realtà esterna, cioè non sono congruenti, entri in sofferenza emotiva.

Magari hai scelto di fare trading per la libertà che può darti ma la prima cosa che devi fare invece è crearti delle regole da rispettare disciplinatamente. Tali regole serviranno a seguire un metodo che costantemente a lungo termine ti porterà profitto.

Il mercato è un mare di opportunità. A te non resta altro che identificare un modo da seguire con costanza e disciplina che ti porti ad avere il + sul conto psicologico e bancario.

Comincia dal predefinire il rischio in anticipo e questo farà di te un trader responsabile conscio che una trade è sempre probabilistica e quindi, potrebbe anche essere in perdita.

Questa di per sé è già una importantissima convinzione da introdurre nella struttura di pensiero nuova che stiamo creando: io definisco in anticipo il mio rischio. Può succedere qualsiasi cosa non mi importa, lascio che il mercato si esprima essendo consapevole del rischio che io ho scelto prima di entrare nella trade.

Ora, so che sei saggio e umile tanto da accettare e integrare questa convinzione e non sciocco e stupido come la maggioranza che è soltanto giocatori d'azzardo e fornitori di liquidità.

La responsabilità deriva dal fatto che sei tu a decidere quando partire, quanto deve durare la trade e quando invece finire.

Se vuoi raggiungere la continuità devi partire da presupposto che indipendentemente dall'esito sei pienamente responsabile delle tue scelte.

Pianifica le tue trade, non essere il gregge, fare trading con causalità porta alla distruzione priva di responsabilità.
Impegnati per creare un approccio disciplinato in base a delle regole prestabilite, solo così potrai diventare profittevole a lungo termine e non casualmente.

Quando pensi al trading non pensare come a un contesto sociale dove puoi aiutare e aspettarti di essere aiutato. Nel trading o nel mercato sei solo, quindi pensa a te stesso: sei l'unico a poter fare la differenza.

Cerca non di controllare ciò che ti circonda, concentrati sul controllo di te stesso. Se un uomo è a posto dentro anche il suo mondo esterno lo sarà.


Terza parte

Comprendi adesso, con tutto te stesso che sei pienamente responsabile del tuo successo nel trading. Non ci sarà mai nessun pattern, sistema, guru, libro che potrà insegnarti quello che invece fa il mercato, mettendoti dalla sua prospettiva in modo responsabile.

Il professionista ha imparato (e questo implica che puoi farlo anche tu) che con disciplina e regole può contrastare quella euforia e presunzione che viene fuori da una serie di trade vincenti.

La continuità che cerchi è nella tua mente non nei mercati. È il tuo modo di pensare, le tue convinzioni che fanno la differenza tra profitto e perdita.
Con le giuste convinzioni il trading diventa divertente.

Fino ad ora ho menzionato più volte le convinzioni da acquisire necessarie per il successo ma, quali sono?

Calma! Adesso ci arriviamo e soprattutto ti dico il modo per installare il tutto nel computer che hai tra le orecchie!

Che cos'è allora lo stato che Douglas chiama “la zona”?

Ci scrive: “il pensiero non contempla alternative né ripensamenti, non considera le conseguenze. Si è in uno stato di grazie, si pensa solo e semplicemente all'azione. Tutto quello che si fa è la miglior cosa che si sarebbe potuta fare.”

Dice anche però che la sola volontà non è sufficiente per entrare nella zona psicologica. È invece una condizione mentale e quindi ci si può preparare a questa condizione.

Andiamo più in profondità rispetto a Douglas e chiediamoci ancora: che cosa è realmente questa zona, cosa accade nel nostro cervello?

La zona è il risultato di un cambiamento chimico ed elettrico che accade in noi, e perciò si può imparare a innescarlo diverse volte a volontà.

Come?

1. Soffermati a ricordare vividamente un momento in cui ti sei sentito in uno stato di grazia, in cui facevi qualcosa che ti piaceva e ti piaceva farlo. Qualsiasi cosa non porti dei limiti. Può essere mentre hai fatto l'amore con qualcuno in particolare, mentre giocavi una super partita a tennis, calcio o qualsiasi altro sport. In una corsa su una pista, raccontando storie di eventi passati ad amici, insomma tutto ciò che ti ha permesse di sentire il fluire del tempo, lo scorrere incessante senza che tu te ne accorgessi. Quello che importa è come ti sentivi mentre lo svolgevi.
2. Continua a rievocare il ricordo, finchè non cominci a provare lo stesso senso di fluidità.
3. Quando ci sei, aggiungi questa sensazione ancorandola unendo il pollice e il medio della mano destra ( o qualsiasi altro punto del corpo che ti fa sentire meglio).
4. Ora, continua a tenere presente la tua potenziata ancora che chiamiamo “zona”. Mentre ti senti nella zona e in uno stato di grazia, escogita tutti i modi possibili e immaginabili di procurarti denaro nel trading. Segui nella tua mente il metodo passo per passo e vediti affrontare qualsiasi prova che si presenti vivendo ogni esperienza in modo perfettamente fluido.

Ripeti l'esercizio molte volte fino a che non senti cambiare il tuo stato interiore. C'è un modo molto semplice per vedere se funziona oppure no. Se tutto il tuo corpo e il tuo interno è coinvolto, stai vivendo una reazione chimica nel tuo cervello e quindi lo stai aiutando a costruire un percorso neuronale. Altrimenti modifica i pensieri fino a che non ci arrivi.

Quando vediamo qualcosa che desideriamo, il nostro cervello rilascia nel sangue un neurotrasmettitore che si chiama dopamina; la secrezione di dopamina crea una sensazione di carenza nel nostro corpo, come se non potessimo fare a meno di possedere ciò che vogliamo.
Poi, quando raggiungiamo l'obiettivo desiderato, il nostro cervello ci ricompensa con il neurotrasmettitore del “benessere”, la serotonina. L'interazione nel nostro corpo fra questi due messaggeri chimici ha luogo tutti i giorni, ogni giorno. Ci muoviamo di continuo fra desiderio e realizzazione del desiderio e tutti il gioco è regolato dalla chimica del cervello.
” Paul Mckenna.

Stare nella zona ti permette di affrontare gli errori con un punti di vista che corrisponde a questa domanda: cosa posso imparare da questa trade che posso sfruttare la prossima volta?

In ogni cosa la riuscita è in funziona della mentalità.

Mi piace questo bellissimo esempio che fa Douglas nel capitolo della responsabilità: quando uno sfavorito batte il favorito, qual'è stato il fattore determinante? Quando due antagonisti all'incirca si equivalgono, qual'è il fattore che a pendere il piatto dalla bilancia da una parte e dall'altra?

Semplice no? Smile

Entra nel flusso delle opportunità del mercato. Non è il tuo nemico ma il tuo miglior socio! Se gli altri trader sono li pronti per intascare i tuoi soldi, il mercato invece, ti offre opportunità per prenderli! Fantastico Smile

Non commettere l'errore di voler a tutti i costi sapere cosa sta accadendo e soprattutto cosa accadrà nell'istante dopo, questo ti porta solo alla perdita e alla frustrazione e sopratutto alla dipendenza di fattori esterni. Segui le tue regole, entra quando hai realmente una vantaggio probabilistico e lascio che il mercato si espande.

Se cercherai di capire tutto a tutti i costi, l'imprevedibilità del mercato ti farà entrare nella paura e la paura annebbia la vista e la percezione e quindi, ti troverai nella spiacevole situazione di dire “come ho fatto a non vederlo?” “era proprio li davanti ai miei occhi!”

ricorda: più ti concentri su una cosa più ne otterrai.

Ora, la domanda è: ti stai concentrando su COME fare profitto oppure come evitare le perdite?

Pianifica, pianifica e pianifica e poi lascia scorrere.

Il primo passo per il successo nel trading è: assumiti la responsabilità del tuo operato e smettila di aspettarti che il mercato o qualcun altro faccia qualcosa per te. Conta solo su te stesso e il mercato non potrà più esserti nemico. Smettila di combatterlo perchè non stai facendo altro che combattere te stesso.
Solo allora si apriranno le infinite possibilità che il mercato ti offre.

E questo dipende tutto dal tuo grado di assunzione delle responsabilità.

alla prossima
Giovanni V

_________________
la più ampia tolleranza, nella più rigorosa indipendenza
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
 MessaggioInviato: Gio Set 12, 2013 11:19 pm Rispondi citando  
Messaggio
  vincenzofx
Trader Amatore
Trader Amatore

Registrato: 04/06/12 15:11
Messaggi: 213
Residenza: Pescara

Mi piace.

Ti seguo.

Ciao.

Vincenzo

Wink
Profilo Invia messaggio privato
 MessaggioInviato: Ven Set 13, 2013 11:20 am Rispondi citando  
Messaggio
  memphisone
Trader professionista
Trader professionista

Registrato: 05/12/09 00:27
Messaggi: 677

Quarta parte

ho insistito fino ad ora che la differenza tra il perdente e il vincente continuativo è il modo di pensare al trading. Quindi la soluzione risiede nella tua mente.

Come ho già detto bisogna creare una struttura mentale, un linea di pensiero che si adatti al trading e creai una costanza di rendimento.

Quindi la costanza è una condizione mentale.

Se spesso ti trovi a pensare che non sei capace, non sei un buon trader o peggio ancora che “non ci riuscirai mai”, sappi che stai dicendo un mucchio di sciocchezze. È solo una questione di struttura mentale, un atteggiamento tale, fatto di convinzioni e credenze che ti spingono a pensare aL trading in modo costruttivo, produttivo e orientato costantemente al profitto.

Quindi cambieremo prospettiva (il problema non sono IO, è il modo in cui penso al trading), convinzioni e abitudini.

Il profitto costante è uno stato mentale come lo può essere positivi, divertenti, soddisfatti della propria vita o semplicemente felici senza alcun apparente motivo.

Fai questo test da oggi, osservati e appunti tutti i tuoi stati emotivi durante il giorno e rispondi alla seguente domanda la sera quando scriverai la tua giornata: se ho avuto stati emotivi forti, a cosa è dovuto, a eventi esterni o interni?

Se fai dipendere la tua felicità da condizioni e circostanze esterne, allora diventa un pochino complesso che il tuo atteggiamento mentale sia stabile.

Non preoccuparti per questo, ci sono tecniche che permettono di controllare tutto quello che succede nella tua testa, perchè come ho già ripetuto più volte, dipende tutto dalla mente, più precisamente da quello che pensi e come lo pensi.

Quindi, questo ci porta ancora una volta a poter affermare che: non puoi fare affidamento sul mercato, se vuoi costanza di risultati, perchè sarebbe come tentare di essere felici facendo affidamento alle condizioni esterne.

I trader professionisti che hanno costanza di rendimento, non si sforzano, non si disciplinano, perchè hanno raggiunto quella condizione mentale che li fa essere esattamente così: costanti.

Riescono a rimanere nel flusso perchè non cercano di ottenere niente dal mercato, si pongono in una condizione ricettiva per poter avvistare le opportunità, quelle condizioni dove hanno un chiaro vantaggio in quel dato momento…e ne approfittano!

Non devi avere eccessive aspettative e se ne hai devi essere consapevole che le cose possono andare perfettamente al contrario di come te le aspettavi. Nutrire eccessive aspettative, ti mette nella condizione mentale di selezionare solo le informazioni che il mercato ti sta dando solo secondo le tue aspettative e ignorare tutto il resto (solitamente più importante). Questo ti pone in una condizione mentale di sofferenza perchè dipendi da circostanze esterne.

Pensa al trading in maniera tale da non essere più soggetto a processi mentali di rimozione o di oscuramente (perchè non lo visto?!) o di selezione della sola parte di informazioni che pensi possa renderti felice o evitarti di soffrire.

Accetta il rischio, accetta le conseguenze dei tuoi trade senza provare disagio né paura. Questo puoi farlo solo se ti poni in una prospettiva diversa riguardo al trading: cosa posso imparare da questa trade? Cosa posso migliorare ancora? Cosa non ho visto che potrebbe tornarmi utile la prossima volta?

Così facendo ti poni nella condizione di esserti sbagliato, di perdere, di mancare l'opportunità, di lasciare denaro sul piatto senza che si causi l'innesco del processo mentale difensivo che ti estromette dal flusso delle opportunità.

È controproducente e assurdo assumersi il rischio e poi stare li a tremare se l'operazione ti gira contro. La paura agisce sulla tua ragione e si creeranno così, proprio quelle condizioni che stai cercando di evitare.

Con le giuste convinzioni che andremo ad installare, non cercherai più di ottenere qualcosa dal mercato né di impedirglielo. Lascerai che si dipani e tu aspetterai semplicemente le condizioni che ti permettono di avere un vantaggio per poi approfittarne. Sarai assolutamente soddisfatto del procedere del mercato, qualunque cosa faccia.

Cosa sarà successo a quel punto? Avrai un atteggiamento mentale indipendente dal comportamento del mercato e questo farà si che la lotta sia cessata. E quando la lotta interna è cessata, accedi al flusso delle opportunità, tutto diventa più semplice.

Le domande che ti [CENSORED] i da oggi saranno: come posso accettare i rischi del trading senza provare disagio emotivo e paura, quando al momento della percezione del rischio avverto simultaneamente disagio e paura? Come posso io rimanere fiducioso e sicuro quando sono assolutamente certo della possibilità di sbagliare, di perdere o di lasciare il denaro sul tavolo?

Devi voler arrivare alla condizione mentale in cui la disciplina, i nervi d'acciaio, il coraggio e quant'altro non ti servono! E quando saprai dentro di te che non ti servono a mantenere equilibrio vuol dire che hai raggiunto il flusso perchè sei costantemente sereno sapendo d'aver accettato il rischio con tutti i suoi effetti.

alla prossima
Giovanni V

_________________
la più ampia tolleranza, nella più rigorosa indipendenza
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
 MessaggioInviato: Sab Set 21, 2013 7:13 pm Rispondi citando  
Messaggio
  Enthroned
Trader part-time
Trader part-time

Registrato: 10/08/13 12:56
Messaggi: 161

Interessante è confermo su quanto hai detto.
sto testando vari modi di fare trading a parte quello di applicare il mio metodo,ma sto concentrando il tutto nel migliorare la psicologia e l'approcio nel fare trading.
spero che avrai altro da postare ti seguirò con vero piacere Wink
Profilo Invia messaggio privato
Re: bilancio psicologico
 MessaggioInviato: Sab Set 21, 2013 9:15 pm Rispondi citando  
Messaggio
  LVCA
Professore
Professore

Registrato: 11/12/11 09:16
Messaggi: 1579

memphisone ha scritto:


Che cosa è un gap psicologico?

La differenza tra il predire qualcosa che accadrà nel mercato (e pensare a quanto avresti potuto guadagnare) e l'effettivo entrare e uscire da una trade.


Traduco questa frase : un trader professionista non mette MAI il take profit . Mettere il take profit è concettualmente sbagliato , nessuno può sapere dove andrà il prezzo .

Regola numero 1 : ELIMINARE IL TAKE PROFIT

Il take profit ci fa perdere soldi
Profilo Invia messaggio privato
Re: bilancio psicologico
 MessaggioInviato: Mar Ott 01, 2013 9:59 pm Rispondi citando  
Messaggio
  Enthroned
Trader part-time
Trader part-time

Registrato: 10/08/13 12:56
Messaggi: 161

LVCA ha scritto:
memphisone ha scritto:


Che cosa è un gap psicologico?

La differenza tra il predire qualcosa che accadrà nel mercato (e pensare a quanto avresti potuto guadagnare) e l'effettivo entrare e uscire da una trade.


Traduco questa frase : un trader professionista non mette MAI il take profit . Mettere il take profit è concettualmente sbagliato , nessuno può sapere dove andrà il prezzo .

Regola numero 1 : ELIMINARE IL TAKE PROFIT

Il take profit ci fa perdere soldi


Concordo in pieno Wink
riguardo lo stop loss invece cosa ne pensi?
Profilo Invia messaggio privato
Re: bilancio psicologico
 MessaggioInviato: Ven Ott 04, 2013 5:36 pm Rispondi citando  
Messaggio
  LVCA
Professore
Professore

Registrato: 11/12/11 09:16
Messaggi: 1579

Enthroned ha scritto:
LVCA ha scritto:
memphisone ha scritto:


Che cosa è un gap psicologico?

La differenza tra il predire qualcosa che accadrà nel mercato (e pensare a quanto avresti potuto guadagnare) e l'effettivo entrare e uscire da una trade.


Traduco questa frase : un trader professionista non mette MAI il take profit . Mettere il take profit è concettualmente sbagliato , nessuno può sapere dove andrà il prezzo .

Regola numero 1 : ELIMINARE IL TAKE PROFIT

Il take profit ci fa perdere soldi


Concordo in pieno Wink
riguardo lo stop loss invece cosa ne pensi?


ogni volta che si prende uno stop loss bisogna essere felici , perchè siamo entrai in una trade principalmente perchè potevamo mettere lo stop li , bello stretto , permettendoci di uscire dal trade che non si è mosso nella nostra direzione riportando solamente un costo limitato

se quando si entra in un trade si pensasse prima di tutto a dove mettere lo stop , visto che è l' unica cosa che si può decidere in quanto poi una volta entrati il mercato può andare dove vuole , beh , quando si mette lo stop e questo viene colpito bisognerebbe essere orgogliosi perchè si è fatta la cosa giusta , si è chiusa correttamente una posizione con una piccola perdita , e piccole perdite significano grandi guadagni
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Fate il vostro bilancio

Pagina 1 di 1
Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Mostra prima i messaggi di:

  

Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

CI SIAMO TRASFERITI QUI: http://forum.forexup.biz





Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group phpbb.it
Macinscott 2 by Scott Stubblefield


Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 1.484